giovedì 22 settembre 2016

Olimpiadi, Malagò: "Meritavamo rispetto. Avanti fino a un no formale"

Il n°1 del Coni dopo il No alla candidatura di Roma ai Giochi: "Sbagliato andare avanti senza il Comune. Domani vado da Renzi. Ci eravamo candidati perché sono cambiate le regole del gioco, spiace che la Raggi non lo abbia ricordato. Eravamo disposti a rivedere tutto, eravamo disposti al referendum..."
Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, aveva appena finito la sua conferenza stampa in Campidoglio in cui aveva detto no alla candidatura ai Giochi 2024, al Salone d'Onore del Coni il presidente Malagò ha iniziato a parlare: "Abbiamo chiesto un incontro alla sindaca prima dei Giochi di Rio, nel mese di luglio. Non siamo riusciti ad incontrarci per impegni da parte loro. Abbiamo chiesto un incontro fra l'Olimpiade e le Paralimpiadi. L'amministrazione non ha trovato il tempo di incontrarci. A questo punto abbiamo chiesto un nuovo incontro. Ieri, dopo il sollecito di questo incontro, essendoci anche scadenze formali, quelle del 7 ottobre. Ci è stato detto che ci sarebbe stato un incontro tecnico in Campidoglio propedeutico all'incontro col sindaco. Ci siamo presentati e l'incontro è durato oltre tre ore e mezza, durante le quelli sono stati sviscerati molti punti del dossier della candidatura di Roma. Un incontro molto tecnico, in cui finalmente sono state offerte infinite precisazioni sul dossier". Continua a leggere….