mercoledì 12 ottobre 2016

Chemnitz, Sassonia Germania, siriano ricercato. Polizia: materiale altamente esplosivo trovato nel suo appartamento

 Germania, tre arresti a Chemnitz: si tratta di persone in contatto con Jaber Albakr, siriano di 22 anni. L'intelligence tedesca teme che il ricercato possa aver in mente un attentato: trovato esplosivo a casa sua. Avrebbe legami con l'Isis
08 ottobre 2016
 Jaber Albakr, il siriano in fuga sospettato di pianificare un attentato in Germania, aveva legami con l'Isis. Lo ha riferito l'agenzia di stampa tedesca Dpa, citando fonti della sicurezza. Il 22enne potrebbe essere spinto da una "motivazione islamista", ha sostenuto una fonte di polizia. Nell'abitazione del giovane siriano, nella città orientale di Chemnitz, a 260 chilometri a sud di Berlino, la polizia ha rinvenuto materiale "altamente esplosivo", in particolare "diversi etti di una sostanza più pericolosa del Tnt". "Anche una piccola quantità di questa sostanza, avrebbe potuto causare un enorme danno", hanno spiegato dalle forze dell'ordine. Il giovane profugo siriano era arrivato in Germania l'anno scorso come rifugiato insieme ad oltre un milione e centomila persone accolte dalla cancelliera Angela Merkel.  Nella zona le forze di sicurezza hanno effettuato una vasta operazione, evacuando un centinaio di residenti. Dagli attentati di luglio, rivendicati dall'Isis, in Baviera è in allerta, con i timori per un attacco che si intrecciano con le tensioni per il flusso record di migranti che l'anno scorso sono arrivati nel Paese.  Continua a leggere…