venerdì 28 ottobre 2016

“Forza Manette”

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Quattro good news, tanto per gradire – scrive Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano nell’editoriale di oggi 27 ottobre 2016, dal titolo “Forza Manette” –.
1) Come avevamo anticipato proprio ieri mattina, il Pd e gli alleati alfanian-verdiniani hanno salvato il senatore Albertini dalla condanna a risarcire 35 mila euro al pm Robledo per una calunnia, regalandogli abusivamente un’immunità parlamentare retroattiva che non gli spetta, perché all’epoca dei fatti non era in Parlamento, ma solo sindaco, dunque sprovvisto del privilegio che consente ai parlamentari di dire ciò che vogliono nell’esercizio delle proprie funzioni (non in altre). Contro la palese violazione della Costituzione, Robledo potrà chiedere ai giudici di sollevare alla Consulta il conflitto di attribuzioni con il Senato, per vedere riconosciuti i suoi diritti violati da una maggioranza-canaglia.
2) Come ampiamente previsto, il senatore e padre costituente Denis Verdini ha visto annullare dalla Corte d’appello di Roma “per intervenuta prescrizione” la sua condanna in primo grado a 2 anni per corruzione nell’appalto della Scuola dei Marescialli di Firenze. Che sarebbe finita così si sapeva già dal 2010, quando il reato fu scoperto. Siccome i fatti risalgono alla metà del 2008, il calcolo era presto fatto: la prescrizione sarebbe scattata dopo 7 anni e mezzo, cioè nel 2016. Ecco perché la riforma della prescrizione, annunciata in pompa magna da Renzi due anni fa e promessa dal ministro Orlando “entro l’estate” (questa), è appena finita sul binario morto per ordine di verdiniani (ci mancherebbe), alfaniani e mezzo Pd. Continua a leggere….