domenica 30 ottobre 2016

Nuovo fortissimo sisma in Centro Italia: magnitudo 6,5. Epicentro tra Norcia e Preci

Falcussi, sindaco di Castelsantangelo: "Si è aperta la terra, un disastro". Rinaldi, sindaco di Ussita: "Dormivo in macchina, ho visto l'inferno". Sospeso il servizio metro a Roma
ROMA - Una nuova fortissima scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina alle 7,40 in tutto il Centro Italia. Secondo i primi dati si tratta di un sisma di magnitudo 6,5 e profondità 10 km con epicentro tra Marche e Umbria, nella zona già duramente colpita dagli eventi del 24 agosto e di questa settimana.Il terremoto è stato avvertito distintamente in tutto il centro Italia, con gente in strada a Roma. Le località prossime all'epicentro, spiega la Protezione civile, sono nuovamente Castelsantangelo, Norcia e Preci. Ma il terremoto è stato sentito dal Nord al Sud d'Italia.
Crolli a Preci.
 Diversi i crolli nella zona di Preci dove il sindaco Pietro Bellini sta verificando le condizioni della popolazione. "La mattina la gente torna nelle abitazioni per prendere le cose che gli servono. Stiamo verificando che nessuno sia stato colpiti". Bellini ha parlato di "crolli, anche di chiese, nelle frazioni e negli altri centri minori di Preci".
"Drammatica situazione a Norcia"
 Sono "notizie drammatiche" quelle che stanno giungendo da Norcia alla presidente della Regione Catiuscia Marini. La presidente sta raggiungendo il centro di Protezione civile di Foligno per seguire la situazione. I vigili del fuoco parlano di un quadro ancora non chiaro, ma di polvere vista alzarsi a Norcia, Cascia e Preci. Continua a leggere…..