venerdì 28 ottobre 2016

Roma, rottura del crociato per Florenzi: stop di 4 mesi

Dopo l’infortunio che lo ha costretto a lasciare il campo durante Sassuolo-Roma, il giocatore è stato sottoposto a indagini strumentali che hanno messo in evidenza la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro: sarà operato domani
La diagnosi ottimista dello staff medico della Roma non è bastata: "I segnali sono positivi", aveva detto il medico sociale, Del Vescovo, al Mapei Stadium, mentre Alessandro Florenzi lasciava in lacrime lo stadio con le stampelle, con i compagni che lo aiutavano persino a salire sul pullman. Stanotte, con l'ufficialità data stamattina, è arrivata la mazzata: rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro per il giocatore della Roma e della Nazionale, operazione già oggi, stop di almeno 4 mesi. Florenzi sarà operato dal professor Mariani a Villa Stuart, che nell'ultimo anno è già intervenuto, solo a Trigoria, sulle ginocchia di Strootman, Capradossi, Nura, Mario Rui e Rüdiger.
LA NOTTE — Arrivato a Villa Stuart sotto un nubifragio qualche minuto prima delle 3, direttamente da Reggio Emilia, con addosso ancora i pantaloncini numero 24 indossati contro il Sassuolo, Florenzi era insieme ai medici della Roma, al fisioterapista Cardini ed era atteso dai genitori, dalla moglie Ilenia e da alcuni amici. Poco dopo, lo hanno raggiunto anche Daniele De Rossi e il direttore sportivo Massara, presenti durante gli esami. Intorno alle 4, tutti hanno lasciato Villa Stuart senza rilasciare dichiarazioni, per il bollettino definitivo (la Roma sperava si trattasse di distorsione) si è aspettato l'arrivo di Mariani, questa mattina. Nel frattempo, Florenzi è rimasto a dormire in clinica, assistito dalla moglie, e sarà operato domani. Continua a leggere….