giovedì 13 ottobre 2016

Voucher, Inps: “Compenso medio annuo degli 1,4 milioni di lavoratori pagati con buoni non arriva a 500 euro”

Il dato emerge dal report sul lavoro accessorio aggiornato al primo semestre dell'anno. Dal 2008 al 2016 il numero di persone retribuite con i buoni "è cresciuto costantemente", ma "il numero medio di voucher riscossi dal singolo lavoratore", che sui 10 euro totali se ne mette in tasca 7,5, "è rimasto sostanzialmente invariato: circa 60 l'anno dal 2012 in avanti". Risultato: redditi da fame
Meno di 500 euro all’anno. E’ il reddito netto dei “nuovi precari” pagati a voucher. La cifra choc arriva ancora una volta dall’Inps e conferma in modo definitivo come i buoni da 10 euro che in teoria dovrebbero servire per remunerare solo prestazioni occasionali siano diventati in realtà un “girone infernale” che serve soprattutto a garantire alle imprese lavoro a basso costo e non fa affatto emergere il nero. Dal 2008 al 2016 il numero di italiani pagati in questo modo è cresciuto costantemente, rileva l’istituto nel report sul lavoro accessorio aggiornato al primo semestre dell’anno: dai 216mila del 2011 agli 1,01 milioni del 2014 fino agli 1,4 milioni dello scorso anno, quando i voucher venduti sono stati 115 milioni. Ma il numero medio di voucher riscossi dal singolo lavoratore, che sui 10 euro totali se ne mette in tasca 7,5, “è rimasto sostanzialmente invariato: circa 60 l’anno dal 2012 in avanti”. Un dato che fa pensare che in molti casi dietro un voucher attivato dal datore di lavoro per risultare in regola ci siano molte ore di “nero”. In ogni caso, il risultato per i lavoratori è un guadagno medio da fame. A cui hanno dovuto piegarsi sempre più persone: su 1.380.030 italiani che hanno svolto attività con i buoni nel 2015, il numero di “nuovi” lavoratori è stato pari a 809.341, il 59%. Tutti loro, va ricordato, vengono censiti tra gli occupati, visto che le convenzioni internazionali stabiliscono che basti un’ora di lavoro in una settimana per uscire dalle fila della disoccupazione. Continua a leggere…..