mercoledì 30 novembre 2016

Arrestati medico e amante infermiera

Il marito di lei tra le 5 morti sospette
In manette un anestesista che, tra il 2012 e il 2013, avrebbe ucciso almeno quattro anziani pazienti con dosi letali di farmaci. Inoltre avrebbe aiutato la sua amante infermiera a uccidere il coniuge 45enne, sempre con cocktail di medicinali
Da medico anestesista, si era arrogato il potere di disporre della vita e della morte delle persone. E come arma usava i farmaci, gli stessi che somministrava ogni giorno: bastava un sovradosaggio. Le sue prime vittime sono stati alcuni anziani pazienti, almeno quattro i casi accertati, ai quali evidentemente pensava di accorciare le sofferenze. Poi insieme con la sua amante, infermiera nello stesso Pronto Soccorso dell’ospedale di Saronno (nel frattempo entrambi sono stati trasferiti), ha maturato il progetto di uccidere il marito di lei. Gli hanno somministrato per un lungo periodo una serie di farmaci «incongrui» con le sue condizioni di salute, debilitandolo fino alla morte. Ora il «dottor morte», Leonardo Cazzaniga, 60 anni, separato, residente a Rovellasca (Como), e la sua amante Laura Taroni, 40 anni, madre di due bambini, sono stati arrestati dai carabinieri del Reparto Operativo della Compagnia dei Carabinieri di Saronno, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip di Busto Arsizio Luca Labianca martedì mattina. Il reato principale contestato a entrambi è l’omicidio volontario. Martedì mattina, quando i carabinieri sono andati ad arrestarlo all’ospedale di Angera dove era stato trasferito (ma senza più avere contatto con i pazienti), il medico ha chiesto di essere accompagnato all’ospedale di Saronno per recuperare, da un armadietto, un volume di filosofia greca da rileggere in carcere. È stato accontentato. Continua a leggere…..