mercoledì 30 novembre 2016

Coppa Italia, Empoli-Cesena: 1-2. Rodriguez al 102' trascina i romagnoli agli ottavi

Decide ai supplementari un gol dello spagnolo. Ai toscani non basta il bel pallonetto di Gilardino nella ripresa dopo la rete di Panico. I romagnoli sfideranno il Sassuolo nel prossimo turno
Panico più Rodriguez, vola il sorprendente Cesena 2. Al Castellani i gol dei due attaccanti stendono i padroni di casa (pervenuti al momentaneo pareggio con Gilardino) e valgono il passaggio del turno agli ottavi di Coppa Italia: i romagnoli affronteranno il Sassuolo.
COLPO DA K.O. — La squadra di Camplone in versione linea verde si rivela spregiudicata e cinica e viene a capo del quotato avversario in fondo ad una gara, giocata nel gelo del Castellani, che si ravviva solo a partire dal secondo tempo. Il primo acuto è di Panico, il nuovo Immobile del calcio italiano: l’attaccante al 20’ anticipa Cosic e Barba in area e infilza di testa Pelagotti. L’Empoli reagisce con orgoglio e grazie a Gilardino riprende gli avversari: sull’assist di Krunic il bomber di Biella controlla il pallone in corsa e supera il portiere del Cesena con un pallonetto irresistibile al 34’. I due gol hanno l’effetto di alzare i ritmi del match. E così zampillano pure nuove occasioni da gol: in particolare Agazzi salva su Krunic in chiusura di ripresa e lo stesso centrocampista azzurro colpisce la traversa al 2’ del primo tempo supplementare. Poi gli ospiti colpiscono senza pietà dieci minuti dopo: Rodriguez si ritrova solo in mezzo all’area, servito da Garritano, e sotto porta non sbaglia. È l’apoteosi del Cesena.