venerdì 18 novembre 2016

De Luca shock: "Io impresentabile? La Bindi è un'infame, da ucciderla"

A Matrix: "Un atto di delinquenza politica, un attacco al governo Renzi". E su Grillo: "Hai la villa a Malindi, non ci rompere le scatole"
"Quello che fece la Bindi è stata una cosa infame, da ucciderla. Ci abbiamo rimesso l'1.5 - 2 per cento di voti. Atti di delinquenza politica. E non c'entra niente la moralità, era tutto un attacco al governo Renzi".Il  presidente della Regione, Vincenzo De Luca, in un'intervista a "Matrix" andata in onda ieri sera su Canale 5, è tornato ad attaccare la presidente della commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, che un anno e mezzo fa, alla vigilia delle elezioni regionali, inserì il suo nome tra gli "impresentabili" per via di una condanna in primo grado. Vicenda per la quale De Luca è stato poi assolto in appello.Il 29 settembre scorso De Luca è stato assolto "perchè il fatto non sussiste" dalle accuse legate alla vicenda del Sea Park, il parco marino mai realizzato a Salerno. "Esprimo piena soddisfazione e rispetto per la magistratura. Era questa la vicenda per cui un'avventurosa parlamentare ci aveva presentato come impresentabili. Oggi ci presentiamo a testa alta", scrisse De Luca su Twitter dopo l'assoluzione. Continua a leggere…