giovedì 17 novembre 2016

Falsi permessi di soggiorno, maxi operazione della Guardia di Finanza: 15 arresti e 83 indagati – Video

Prato, l'operazione "Colletti bianchi" coinvolge professionisti, imprenditori e cittadini italiani e cinesi. Provvedimenti nei confronti di titolari e dipendenti dello studio Robbi (commercialista) e dello studio Rosini (ragioniere) entrambi consulenti del lavoro con sede a Prato ma anche a Verona e Mantova il primo, ed a Prato e Pistoia il secondo
PRATO. 15 arresti, 19 misure interdittive, 83 indagati e 111 perquisizioni eseguite dalla Guardia di Finanza di Prato. Si è conclusa oggi, mercoledì 15,  alle prime luci dell’alba, con l’impiego di 400 militari una vasta operazione di Polizia giudiziaria condotta dal Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Prato, che ha portato all’arresto di 15 persone (3 in carcere e 12 agli arresti domiciliari) nonché alla notifica di 19 misure cautelari dell’obbligo di dimora ed alla denuncia di 49 persone a piede libero. In totale 83 le persone indagate, nei cui confronti sono state eseguite 111 perquisizioni, fra locali e domiciliari.Sono questi i numeri di una imponente indagine, denominata “Colletti bianchi” condotta su delega dei sostituti Procuratori della Repubblica,  Antonio Sangermano e  Lorenzo Gestri, su coordinamento del Procuratore Capo,  Giuseppe Nicolosi, nei confronti dei titolari e dipendenti di 2 studi di consulenza, lo studio Robbi (commercialista) e lo studio Rosini (ragioniere) entrambi consulenti del lavoro con sede a Prato ma anche a Verona e Mantova il primo, ed a Prato e Pistoia il secondo. Continua a leggere….