mercoledì 2 novembre 2016

Inter, ecco chi è Stefano Vecchi. Ma un precedente in Europa fa paura...

In attesa del sostituto di De Boer, i nerazzurri giovedì in Europa League verranno affidati a quello che fino ad oggi era il tecnico della Primavera. Proprio come nel 2003 con Verdelli: allora, però, con la Lokomotiv in Champions arrivò un pesante 3-0
Aspettando di conoscere il nome del tecnico che prenderà il posto di Frank De Boer sulla panchina dell'Inter, sarà fin da oggi Stefano Vecchi a traghettare la squadra verso la complicata e decisiva trasferta di giovedì in Europa League contro il Southampton. Ex centrocampista, Vecchi da calciatore è cresciuto nelle giovanili dell'Inter, ma non ha mai debuttato in prima squadra. È tornato nell'orbita nerazzurra nel 2014, al timone della Primavera, e da due anni guida l'Inter che verrà dopo aver allenato in passato Mapello, Colognese, Tritium, Spal, Alto Adige e Carpi. Questa mattina dirigerà l'allenamento della prima squadra, ma non è da escludere che il 45enne bergamasco vada in panchina anche a Southampton, dove l'Inter si giocherà molto, forse tutto, in prospettiva qualificazione: una sconfitta in Inghilterra condannerebbe di fatto i nerazzurri a una clamorosa eliminazione in un gruppo di bassissimo valore generale.
IL PRECEDENTE — Per questo la squadra dovrà aggrapparsi all'orgoglio, non di certo a numeri e precedenti, assai poco confortanti in questo senso. Tredici anni fa, infatti, poche ore dopo l’esonero di Hector Cuper e con Alberto Zaccheroni già sotto contratto, toccò a Corrado Verdelli - ai tempi pure lui tecnico della Primavera - andare in panchina in Champions League contro la Lokomotiv Mosca: in Russia finì 3-0 per gli avversari. Certo, ogni cosa dipenderà anche da quanto tempo servirà per il tesseramento di Pioli o di un altro tecnico. Continua a leggere…..