giovedì 17 novembre 2016

Juventus, Karate Kean: il gioiellino che spacca vuole il record

Nessun classe 2000 ha fin qui esordito in A: il 16enne di Vercelli può farlo col Pescara. E il contratto è una priorità
Non è uno qualunque. E questo si sa. Si vede. Moise Kean, bomber della Juventus, nato a Vercelli e figlio di genitori originari della Costa d'Avorio, è il ragazzo più atteso del momento. Atteso sia al debutto e sia alla firma di un contratto triennale (di più lunga durata, per un minorenne, non è previsto) col quale la Juve possa blindarlo per evitare brutte sorprese provenienti dalla Premier League (Arsenal e City su tutte).
ATTESA — Tutto bene allora? Tutto in divenire. Perché come racconta Matteo Dalla Vite ne "La Gazzetta dello Sport" in edicola oggi, in entrambi i casi c'è da attendere: che Allegri (il quale ha più volte elogiato il ragazzo) faccia la mossa da una parte (quella di metterlo in campo contro il Pescara) e che l’a.d. Beppe Marotta trovi un accordo definitivo con Mino Raiola (agente del giocatore) dall’altra per chiudere una faccenda ancora aperta...