mercoledì 2 novembre 2016

L’Italia non ha più nulla da perdere

(Di Ludovico Polastri – affaritaliani.it) – L’Italia sta attraversando un periodo di estrema difficoltà. Piegata dagli eventi sismici, da una politica corrotta ed incapace, da un’ Europa stupida ed egoista, figlia dell’ottusità germanica, non sembra avere la capacità di riprendersi nel breve.Dopo la crisi economica la nostra capacità produttiva si è ridotta di quasi un terzo. Di fatto non abbiamo più industrie in grado di competere con i mercati globali. Sopravvive solo un artigianato da bottega. Siamo ormai invasi da negri, stranieri, che nulla hanno a che fare con la nostra cultura e che ci costano miliari di euro all’anno. E’ uno schifo. Se l’italiano non riprende in mano il proprio destino sarà la fine. La bravissima Ida magli e Oriana Fallaci sono state profetesse nel vedere la fine del nostro paese. Avevano ragione su tutto. La prima sollecitava ad abbandonare l’Europa il prima possibile, la seconda ci ha messo in guardia dal pericolo islamico. Chi ha maggiormente deluso in tutta questa pantomima è stato Grillo. Anzi Grillo è stato il maggior artefice del fallimento dell’Italia. Ha prima illuso e poi deluso. Attorniato da persone totalmente incapaci ci ha fatto allontanare da tutti i tavoli internazionali. Accusato di populismo ha di fatto spaventato i mercati e gli investimenti. E pensare che è solo un comunistoide represso. Napolitano ha reimpugnato i destini di questa bislacca nazione eleggendo, contro qualunque legge costituzionale, persone losche ed incapaci. Dunque? Dunque dobbiamo riprenderci l’Italia, andare in piazza, protestare contro Renzi, votargli NO al referendum, non tanto per mandarlo a casa (non ci andrà mai) ma per depotenziarlo, per renderlo sterile nella sua megalomania. Continua a leggere….