venerdì 18 novembre 2016

Luisella Costamagna: “Referendum costituzionale: silenzio, la senti la maggioranza?”

(di Luisella Costamagna – ilfattoquotidiano.it) – Cara “maggioranza silenziosa”, ancora una volta torni a far parlare di te. Ancora una volta dagli Usa attraversi l’oceano e sbarchi nel Belpaese, tirata per la giacca dal premier Renzi. Già, perché sei l’alibi perfetto. Trump vince a valanga? Gli autorevoli editorialisti, analisti, commentatori, gli iperscientifici sondaggisti toppano clamorosamente le previsioni? Beh, è tutta colpa tua: la “maggioranza silenziosa” che si nasconde nella provincia americana, che sta chiusa in casa e non risponde a intervistatori e ricercatori e se lo fa mente; ma poi, in cabina elettorale, mette la croce dove meno te lo aspetti. Maledetta “maggioranza silenziosa”, muta, omertosa, capace di terremotare i destini del mondo senza schianti né lamenti. Sei davvero così? Esisti davvero? O sei piuttosto il segno della totale distanza dalla realtà? Non silente, ma resa silente, da chi non ha interesse a farti parlare, perché conta solo la “minoranza loquace” dei Palazzi del Potere e i suoi interessi?Parli solo nell’urna – dicono – o meglio, ti fanno parlare solo lì, e a quel punto tutti a stupirsi, a dar la colpa a te che non favelli prima, invece che a se stessi che non ascoltano. Prima in Gran Bretagna con la Brexit, poi negli Usa con Trump. Continua a leggere..