giovedì 24 novembre 2016

“Ma sciacquati la bocca”:

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il nostro No alla controriforma costituzionale è sempre stato motivato sul merito, mai sulle persone. Non abbiamo mai detto che bisogna votare No per mandare a casa Renzi, né che il ddl Boschi-Verdini è sbagliato perché l’ha scritto lui nel patto del Nazareno con Berlusconi (che poi ha cambiato idea) o perché il fronte del Sì è pieno di impresentabili – scrive Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano nell’editoriale di oggi 22 novembre 2016, dal titolo “Ma sciacquati la bocca” –. La personalizzazione, pro se stesso e contro la fantomatica “casta” o “accozzaglia” del No, l’abbiamo sempre lasciata a lui. Ora però questo stalker travestito da premier sta francamente esagerando. Spedisce agli elettori milioni di copie di un dépliant (chi paga?) col fotomontaggio dell’inesistente alleanza Zagrebelsky-Monti-Dini-Grillo-Brunetta-D’Alema-De Mita (mancano curiosamente B. e Salvini, perché “i voti dobbiamo prenderli a destra”). Fa imboscare dalla sua Rai-scendiletto un dibattito già registrato tra la Meloni e Verdini perché deve oscurare i suoi impresentabili per meglio mostrificare quelli (veri o presunti) altrui. E insulta ogni giorno il Fatto e il sottoscritto con argomenti miserabili: “Ma vi rendete conto che c’è (sic, ndr) Berlusconi e Travaglio insieme? Un gioco delle coppie fantastico: abbiamo messo insieme Berlusconi e Travaglio, si amavano a loro insaputa!”. È appena il caso di ricordare a questo bulletto di provincia un paio di particolari che dovrebbero suggerirgli un minimo di prudenza. Continua a leggere….