martedì 22 novembre 2016

Meningite, tredicesima morte in Toscana. La Regione: «Vaccinatevi»

Firenze - Malgrado la campagna di vaccinazioni avviata da tempo sembra non dare tregua la meningite in Toscana, dove i casi di meningococco C sono stati 57 dal 2015: l’ultimo, mortale, oggi a Firenze. Vittima una donna di 45 anni , giunta all’alba al pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria Nuova del capoluogo in condizioni gravissime. Alle 7 il decesso.Grandissima preoccupazione degli ambienti sanitari dove si sottolinea che la percentuale dei vaccinati, pur alta in relazione alla norma, è ancora insufficiente per assicurare una copertura estesa.Quello di oggi è il tredicesimo caso mortale dal 2015: sette le persone morte nel 2015 (sei delle quali per il `ceppo C´ ed una per il ceppo `B´) e sei quelle morte durante il 2016, tutte per il ceppo `C´. La signora morta stamani non era vaccinata contro la meningite C, nonostante la campagna che la Regione Toscana sta conducendo da mesi, inizialmente nei confronti delle fasce più giovani della popolazione, poi rivolgendosi a tutti. «Rinnovo ancora una volta il mio appello a vaccinarsi a quanti rientrano nelle categorie per le quali la vaccinazione è indicata, e gratuita. Io stessa - ha detto l’assessora regionale alla Salute Stefania Saccardi - mi sono vaccinata contro il meningococco C l’anno scorso, e voglio ricordare che il vaccino è l’unico strumento per proteggersi. Ricordo che la Regione ha prolungato la campagna straordinaria di vaccinazione contro il meningococco C fino al 31 marzo 2017». Continua a leggere…..