venerdì 25 novembre 2016

Milan, Lapadula ha la sua occasione: dopo i contrasti è tempo di gol

Con una sola rete in 198' e appena due presenze dal 1' in stagione, l'ex Pescara potrà partire da titolare ad Empoli approfittando del k.o. di Bacca: è la sua grande chance
Non gli è bastato il gol lampo da tre punti al Barbera di Palermo e nemmeno quella convocazione in Nazionale arrivata un po' a sorpresa. Per ritrovare un posto da titolare nell'attacco del Milan a più di un mese dall'ultima volta (Chievo-Milan del 16 ottobre scorso), Gianluca Lapadula ha dovuto attendere il primo infortunio della carriera rossonera di Carlos Bacca, ai box dopo 51 presenze consecutive (47 dal 1' e 4 dalla panchina). Evento più unico che raro dunque, che spalanca però le porte a chi già da tempo bussava con insistenza a colpi di tackle e contrasti.
MUTO E CATTIVO — È un caso strano quello di Lapadula. Se è vero che gli attaccanti parlano con i gol, quello che a Pescara lo scorso anno era un allegro chiacchierone da quando è approdato a Milanello pare essersi trasformato in un bomber senza voce. Un solo acuto per lui in 198' minuti con la maglia rossonera - a Palermo appunto -, ma una fame e una voglia, qualità intermittenti in quel Bacca che lo precede nelle gerarchie, tanto evidenti da impressionare un po' tutti. Se ne sono accorti Montella, che ne ha elogiato a più riprese "la cattiveria fuori dal comune", il c.t. Ventura, che anche per questo l'ha premiato convocandolo in azzurro, e pure i tifosi rossoneri, che ne hanno accolto l'ingresso in campo, domenica a sera a San Siro, con un boato fragoroso. Undici minuti non indimenticabili per Lapadula nel derby, con l'attenuante però di essersi trovato solo e abbandonato in un pressing forsennato tra le maglie della difesa interista mentre i compagni arretravano ai limiti della propria area in difesa del 2-1. In quel poco tempo a disposizione l'ex Pescara si è comunque reso protagonista di tre contrasti: più di lui, nell'intero match ne ha fatti solo Kucka, che però giocava titolare. Continua a leggere…….