venerdì 18 novembre 2016

MotoGP, Valentino: "Nuova moto da migliorare, Viñales lotterà per il titolo"

Il pesarese dopo i test di Valencia avverte: "Per il mondiale bisognerà fare i conti pure con Maverick. La Yamaha 2017? C'è da lavorare sia sul telaio per trovare il giusto setting, sia sul motore che non mi ha lasciato una prima impressione molto positiva"
La prima poteva forse essere migliore. Valentino Rossi chiude la due giorni di test di Valencia in proiezione 2017 alle spalle del compagno di squadra Vinales, neo arrivato in casa Yamaha al posto di Lorenzo, partito in direzione Ducati. Maverick ha chiuso in testa, sia il primo giorno (1'30"930), con 20 millesimi di vantaggio su Vale, sia il secondo (1'29"975), con 0"196 su Marquez e il compagno staccato di ben 0"734. Tempi e prestazioni altisonanti per lo spagnolo, anche se lui ha girato solo con la M1 2016 cercando il tempo, mentre Rossi ha effettuato molte prove comparative fra la moto vecchia e quella dotata di motore o telaio nuovi.
NODO MOTORE — Il bilancio di Rossi, però, potrebbe essere più confortante: "I test sono stati abbastanza positivi, abbiamo lavorato parecchio, fatto tanti giri per confrontare il nuovo e il vecchio motore e il nuovo telaio, e anche provato alcune nuove gomme. In generale c’è da lavorare sull’intero pacchetto, in particolare sul telaio ci serve più tempo per trovare il giusto setting". Sul motore il giudizio è ancora più severo: "Questa è la prima evoluzione, ma ne avremo bisogno di altre per essere più veloci: la prima impressione non è molto positiva, c'è da lavorare soprattutto sull'accelerazione: la prossima settimana gireremo a Sepang e metteremo insieme telaio e motore nuovi e vediamo: spero che arrivi qualche novità". Continua a leggere…