martedì 29 novembre 2016

Napoli, Sarri: "Poca cattiveria. Siamo una squadra di adolescenti"

Il tecnico degli azzurri commenta con amarezza il pareggio contro il Sassuolo: "Abbiamo dominato in assoluto, ma evidentemente ci manca qualcosa a livello di grinta". E su Gabbiadini e Maksimovic dice che...
Maurizio Sarri non nasconde la sua delusione. Ha vissuto il finale di partita contro il Sassuolo da tarantolato: sbracciava, fumava, urlava, incitava. Ma il suo Napoli ha subìto comunque il pareggio. "Che cosa ci è mancato? Giochiamo bene, ma i risultati non arrivano", dice ai microfoni di Mediaset Premium. "Ci manca cattiveria, non chiudiamo le partite. Gli episodi come il palo di Callejon al 93' poi non ci sono favorevoli". Il problema insomma pare essere sempre uno: alla squadra manca un bomber che finalizza: "Mah, diciamo che siamo una squadra di adolescenti, non matura".
NODO GABBIADINI — Sulla sostituzione di Gabbiadini Sarri glissa: "Gli è subentrato Mertens perché c'erano più spazi da sfruttare. Tutto qui". Insigne è tornato ad alti livelli? "Sì, come tutta la squadra. E se Maksimovic non gioca è perché penso che Koulibaly abbia bisogno di un giocatore che lo guidi, e lui non è ancora padrone dei movimenti difensivi come Chiriches". Continua a leggere……