giovedì 24 novembre 2016

Parlamento Ue: “Cremlino finanzia partiti anti Europa”. Putin: “Degrado della democrazia”

Nel rapporto approvato nel corso della plenaria a Strasburgo, si legge inoltre che "la disinformazione fa parte della guerra ibrida", un termine in uso anche in ambienti militari e si ipotizzano anche sanzioni contro alcuni media russi. Il Cremlino attacca: "Vogliono insegnarci la democrazia". Votano contro la relazione Lega, Mts e Altra Europa. Spaccati Forza Italia e Pd
Il Cremlino sta “finanziando partiti e altre organizzazioni all’interno dell’Ue” e la pressione della sua propaganda, che “cerca di distorcere la verità, incutere paura, provocare dubbi e dividere l’Ue”, “sta crescendo”. E’ quanto sostiene un rapporto approvato dal Parlamento europeo riunito in plenaria a Strasburgo, che condanna il supporto russo a forze antieuropee ed evidenzia come anche come la propaganda di “gruppi terroristi islamici” stia aumentando. Il testo – approvato oggi con 304 voti favorevoli, 179 contrari e 208 astenuti e finalizzato a contrastare “la propaganda di paesi terzi” – suggerisce anche sanzioni contro i media russi, come l’agenzia Sputnik e il canale Russia Today. Motivo per cui è stato fortemente criticato dal Cremlino: per Putin il voto di oggi “significa che siamo testimoni di un degrado politico della democrazia nei paesi occidentali”. In più, il presidente russo spera “davvero che prevalga il buon senso e che non si concretizzi nessuna restrizione” sui media citati dal rapporto. Continua a leggere….