giovedì 24 novembre 2016

Parlamento Ue: “Sì a sospensione dei negoziati con la Turchia”. Erdogan: “Voto senza valore”

La risoluzione è stata approvata a Strasburgo e condanna le misure adottate da Erdogan dopo il fallito colpo di Stato. Ministro esteri turco: "Decisione non vincolante dal punto di vista giuridico"
Una risoluzione approvata dall’Europarlamento per chiedere alla Commissione di sospendere i negoziati di adesione con la Turchia dopo l’adozione da parte di Ankara di “misure repressive sproporzionate” a seguito del tentato golpe dello scorso luglio. Un via libera che, al momento, non avrà nessun effetto concreto sui rapporti tra Ue e Turchia, ma che rappresenta un forte e inedito segnale politico. Il documento – sostenuto da conservatori, socialisti, liberali, verdi, popolari e Gue-Ngl -, è stato approvato con 479 voti a favore, 37 contrari e 107 astensioni. La Turchia, però, minimizza: “La decisione che suggerisce di sospendere i negoziati con la Turchia è presa dal Parlamento europeo non è vincolante da un punto di vista giuridico”, ha detto il ministero turco per gli Affari europei. E alla vigilia del voto di Strasburgo anche il presidente Recep Tayyip Erdogan aveva anticipato: “Il voto non ha per noi alcun valore, qualunque sia il risultato”, aggiungendo che la votazione è una prova che l’Europa “prende le parti” delle organizzazioni terroristiche. Continua a leggere….