lunedì 21 novembre 2016

Presunto omicida scappa da Nizza: allarme in Liguria

Ha lasciato l’ospedale psichiatrico giovedì. Ora sarebbe sulle alture di Bordighera
Ha bussato alla porta di una casa della campagna di Vallebona, nell’imperiese, e alla donna che gli ha aperto ha detto di cercare acqua e un rifugio. Gliel’ha chiesto in francese, e quando la donna gli ha indicato l’agriturismo poco distante lui le ha risposto che cercava un posto per nascondersi. L’uomo si chiama Arnaud Delserre, nato a Parigi, evaso dall’ospedale psichiatrico di Nizza dove si trovava fino a stamani per un omicidio commesso nel 2011 quando accoltello’ e uccise un passante. La donna ha capito che c’era qualcosa che non andava e ha detto all’uomo di aspettare che avrebbe chiamato il marito. Ma quando è tornata del francese non c’era più traccia. Una telefonata alla polizia e poco dopo la notizia che Delserre era ricercato perché evaso dall’opg. «Sembrava moribondo - ha detto la donna che ha aperto la porta -, come se fosse sotto l’effetto di tranquillanti o di qualche droga. Mi ha chiesto in francese dell’acqua e un rifugio. Pensavo che si trattasse di qualcuno che si era perso e invece, quando mi ha risposto che il rifugio che cercava era un luogo in cui nascondersi, mi sono resa conto che qualcosa non andava bene». Lui le ha raccontato «di aver trascorso molte ore nei boschi, che si era cibato di erba e di quel che trovava e che era stanco e aveva sete. Che non aveva i documenti. Tutto mi sembrava strano così ho chiamato mio genero che è poliziotto e lui a sua volta ha avvertito la questura». La descrizione corrispondeva alla fotosegnalazione dalla Francia: quell’uomo è Arnaud Delserre. Continua a leggere……