giovedì 24 novembre 2016

Segna più di Icardi e Belotti: in Italia nessuno come Pablo Gonzalez, è lui il re dei bomber

Media-gol migliore dell’Higuain di Napoli: ogni rete porta in dote punti all’Alessandria
«Bum bum» Pablo Gonzalez: semmai ce ne fosse bisogno, i due gol che hanno spedito al tappeto la Carrarese hanno decretato che l’argentino è ormai l’idolo di un’intera città. I numeri sottolineano come la stagione di caccia all’Alessandria, nel girone A della Lega Pro, sia la migliore in assoluto per l’uomo di Tandil. Dati alla mano, nessun cecchino delle 102 squadre professionistiche in Italia sta andando a segno con la regolarità e la frequenza del «cartero». Le classifiche dei cannonieri al momento recitano: serie A al comando il trio Icardi, Dzeko e Belotti con 10 centri, nella B Pazzini con 12, in Lega Pro Gonzalez a quota 12 nel girone A, Mancuso (Sambenedettese) e il leccese Caturano entrambi a 9 nel B e nel C. La differenza tra il bomber dell’Alessandria e quello del Verona è che Gonzalez i suoi 12 timbri li ha stampati in 14 match, a differenza di Pazzini che di partite ne ha giocata una in più. Ma non finisce qui: se si fa il confronto con quello che accadeva l’anno scorso, si scopre che la media di Gonzalez di 0,86 gol a partita è addirittura superiore a quella di Gonzalo Higuain che, nel Napoli, di marcature alla quattordicesima giornata di reti ne aveva messe a segno 11, cioè una in meno. Continua a leggere…..