sabato 19 novembre 2016

Usa, Mike Pompeo nuovo direttore della Cia. Sicurezza nazionale al filo-russo Michael Flynn

Trump procede con le nomine della sua amministrazione. Al vertice degli 007 l'esponente del Tea Party, contrario all'accordo con l'Iran e membro a vita della Rifle Association. Favorevole al muro al confine col Messico il nuovo Attorney general Jeff Sessions. I media Usa ricordano: "Disse che il suo unico problema con il Ku Klux Klan era l’uso di droga da parte dei membri"
Al vertice della Cia Mike Pompeo, esponente del Tea Party, membro a vita della Rifle Association, e oppositore dell’accordo con l’Iran mentre il nuovo Attorney general Jeff Sessions, ex procuratore generale dell’Alabama, condivide col neopresidente le stesse posizioni oltranziste sull’immigrazione ed è un entusiasta sostenitore del muro al confine con il Messico. I media americani ricordano poi che definì un “traditore della razza” un bianco che lavorava per degli afroamericani e disse che il suo unico problema con il Ku Klux Klan era l’uso di droga da parte dei membri. Infine c’è Michael Flynn, il nuovo Consigliere per la Sicurezza Nazionale, generale a riposo filo-russo secondo cui “la paura dei musulmani è razionale”, scelto da Obama nel 2012 per guidare la Defense Intelligence Agency, l’intelligence militare, ma costretto a lasciare nell’agosto del 2014 per tensioni e divergenze con la Casa Bianca. Dopo la contestata scelta di Steve Bannon come chief strategist della Casa Bianca, il neopresidente Donald Trump procede con le nomine della sua nuova squadra dell’amministrazione Usa e, al momento, Flynn e Sessions hanno già accettato l’incarico. Continua a leggere…..