mercoledì 2 novembre 2016

Violenti scontri nei sobborghi di Mosul. Esercito iracheno prende la sede della televisione

 Il premier iracheno al-Habadi esorta i jihadisti dell'Isis ad arrendersi. La resistenza interna fa uscire da Mosul un video con le immagini della città ancora sotto il controllo dell'Isis  
01 novembre 2016
Sono in corso violenti scontri a Mosul, in Iraq, dove le forze irachene sono entrate nei sobborghi periferici della città e sono in procinto di togliere all'Isis il controllo di quella che è stata per due anni la loro roccaforte. Un generale dell''esercito iracheno ha comunicato all'Associated Press che le sue truppe hanno preso il controllo della sede della televisione di Mosul nel quartiere orientale di Gogjali.    Secondo un giornalista della Bbc che è al seguito delle truppe irachene, le forze dell'anti-terrorismo hanno trovato una fiera resistenza da parte dei jihadisti e sono in corso scontri alla periferia settentrionale della città.  Truppe irachene stanno avanzando anche dal fronte meridionale.   Mosul, bersaglio di una offensiva cominciata più di due settimane fa, è stretta in una morsa a tenaglia. L'offensiva per riconquistare la capitale irachena dell'Isis è cominciata lo scorso 17 ottobre e da allora le forze irachene, insieme ai peshmerga curdi, stanno avanzato passo dopo passo dai fronti est, nord e sud. Nelle ultime ore le forze d'elite dell'esercito iracheno hanno cominciato il loro assalto alla città.   Continua a leggere….