giovedì 1 dicembre 2016

A Spinetta Marengo una rotonda pericolosa


by Pier Carlo Lava
Alessandria: Secondo un rapporto della UE, pubblicato dall'Agenzia europea per l'ambiente (Aea), ogni anno ci sono 467.000 morti a causa dello smog. Un pericolo ancora elevato anche se la qualità dell’aria in Europa sta lentamente migliorando. L’inquinamento dell’atmosfera che ci circonda determina conseguenze sulla salute dei cittadini soprattutto quelli che vivono in certe aree urbane (Alessandria è fra queste) dato che riduce la qualità della vita a causa di varie malattie che in molti casi come confermano i dati portano al decesso. L’inquinamento è dovuto in maggior parte alle auto ma anche dagli impianti di riscaldamento obsoleti, dalle industrie, dalle centrali elettriche, dai trasporti, dall’agricoltura e dall’incenerimento dei rifiuti.
Nonostante i dati di cui sopra, per quanto attiene all’uso delle auto, ci sono molti motivi per cui la gran parte dei cittadini è costretto ad usarla tra i quali la mancanza di servizi pubblici efficienti e di piste ciclabili presenti solo in alcuni tratti e sovente interrotte.
Perciò vanno anche segnalate situazioni che costituiscono un pericolo per chi usa l’auto come nel caso della grande rotonda di Spinetta Marengo in entrata e in uscita dal Sobborgo per le varie direzioni.

Nella stessa sussistono due problemi: uno è la velocità elevata di chi proviene da Alessandria incurante di dare la precedenza a chi si è già immesso nella stessa e l’altro, per chi proviene da Spinetta Marengo, è rappresentato dall’esistenza di alcune piante selvatiche nate fuori dalla recinzione di un area privata a lato della rotonda e che riducono decisamente la visuale agli automobilisti, in particolare quando viene a mancare la luce del giorno e nel periodo invernale per le nebbie persistenti nella nostra zona.
Una situazione che costituisce un pericolo costante per la possibilità di incidenti che potrebbero avere anche gravi conseguenze.
Occorre pertanto decidere se abbattere qualche pianta per migliorare la visuale a chi proviene dal Sobborgo e ridurre tale rischio, oppure lasciare le cose come stanno, sperando che non succeda mai nulla.
Qualora si decidesse di procedere all’abbattimento delle piante in questione per migliorare la viabilità è garantire la sicurezza dei cittadini, ne vanno impiantate in pari numero in un altra zona.