venerdì 2 dicembre 2016

Torino, Appendino ritira la città dalla Tav. Osservatorio: “Andremo avanti lo stesso”

I consiglieri del M5S hanno presentato stamattina una mozione per uscire dall’osservatorio tecnico sulla Torino-Lione. L'atto dovrebbe essere discusso e votato lunedì. Il senatore Pd Stefano Esposito: "Nel patto per il Piemonte chiesto al governo dalla sindaca ci sono molte opere figlie della realizzazione della linea ad Alta Velocità"
Alla fine la rottura è arrivata. La sindaca di Torino Chiara Appendino e i consiglieri del M5S hanno presentato stamattina una mozione per uscire dall’osservatorio tecnico sulla Torino-Lione, un atto che forse verrà discusso e votato lunedì dal consiglio comunale. Il giorno del suo insediamento Appendino aveva detto: “Se non ci sarà dialogo, lascerò il tavolo”. E così, sostengono i grillini, è stato.“Avevamo chiesto, prima del voto in Parlamento per la ratifica degli accordi tra Italia e Francia, di fare un consiglio comunale aperto per ascoltare i tecnici favorevoli e contrari all’opera – spiega Alberto Unia, capogruppo del M5S – tuttavia i consiglieri del Pd, della lista civica per Fassino, e due del centrodestra, Alberto Morano e Osvaldo Napoli, si sono opposti”. Per poter fare il consiglio aperto erano necessari due terzi degli eletti e il numero non è stato raggiunto per tre volte. “Siamo arrivati quindi alla rottura e al deposito di questo atto”. Continua a leggere…..