giovedì 12 gennaio 2017

Alessandria, arrestato un allenatore delle giovanili che per 30 anni ha abusato dei piccoli calciatori

Arrestato un uomo di 63 anni, i carabinieri lo accusano di pedo-pornografia e violenza su minori: nella sua abitazione sequestrate centinaia di cassette con i filmati dei rapporti sessuali, poi fotografie, diari, lettere
Per 29 anni ha «sedotto» i ragazzini conosciuti sul campo da calcio: prima la doccia assieme, durante la quale li invitava a toccarsi le parti intime, poi gli inviti al cinema, i messaggini sul cellulare, infine il rapporto sessuale completo, che consumava con loro nella propria casa di Alessandria. È stato arrestato con l’accusa di pedo-pornografia (in flagrante) e violenza sessuale su minore, un allenatore di calcio giovanile, di 63 anni, Antonio (Tonino) Marci.  È agghiacciante la ricostruzione dei carabinieri del Nucleo informativo che l’hanno sorpreso l’altro pomeriggio nel proprio alloggio. Ad aprire è stato un ragazzino di 11 anni (vestito), mentre lui si è fatto trovare in bagno, addosso solo una t-shirt: centinaia le videocassette sequestrate, dove l’allenatore filmava i rapporti, migliaia di fotografie, diari, lettere, ragazzini schedati con foto e nomi. Ora il compito degli uomini del tenente colonnello Giuseppe Di Fonzo sarà quello di rintracciarli e provare a ricomporre il terribile quadro che ha portato all’arresto. I carabinieri sono arrivati a lui grazie alla testimonianza di una ex vittima che, ormai adulto, l’ha riconosciuto in un bar di Alessandria.