venerdì 27 gennaio 2017

Berlusconi, nuova accusa di corruzione: «Fino a 2 mesi fa pagava ancora le ragazze»

MILANO - Soldi alle ragazze in cambio del loro silenzio, secondo le accuse. Silvio Berlusconi è stato di nuovo iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di corruzione in atti giudiziari dalla Procura di Milano per alcune consegne di denaro in contanti, attraverso il ragioniere Giuseppe Spinelli, avvenute fino a pochi mesi fa. La presunta corruzione riguarderebbe quattro ragazze: Elisa Toti, Aris Espinosa, Miriam Loddo e Giovanna Rigato. Si tratta di un filone del procedimento “Ruby ter”, aperto con la trasmissione ai pm degli atti dei processi Ruby e Ruby bis: secondo i giudici i testimoni del Cavaliere avrebbero mentito o edulcorato i loro racconti sulle serate hot a Villa San Martino alle quali ha partecipato anche Karima El Mahroug, ai tempi minorenne. Nel nuovo atto di accusa compaiono una decina di versamenti in contanti, dell’ammontare tra i due e i tremila euro ciascuno, effettuati dallo scorso settembre.
 TENTATA ESTORSIONE
Il nuovo fascicolo è scaturito da alcuni approfondimenti dei magistrati nei confronti Giovanna Rigato, 35 anni, nei confronti della quale c’è un procedimento in corso per tentata estorsione: avrebbe chiesto a Berlusconi un milione di euro «per non rivelare alla stampa e ai pm informazioni in grado di danneggiarlo». La Rigato è imputata per corruzione in atti giudiziari a Treviso in uno dei filoni in cui è stato diviso il processo Ruby ter. Come le altre venti ragazze «non avrebbe detto la verità quando ha testimoniato nei processi Ruby e Ruby bis negando di aver assistito ad Arcore ai balletti a luci rosse». La donna ha anche mandato una mail direttamente al pm di Milano Luca Gaglio, titolare dell’inchiesta con Tiziana Siciliano, in cui manifestava l’intenzione di rilasciare dichiarazioni spontanee, inviando una copia del messaggio all’ex premier. La Rigato è stata poi interrogata dagli inquirenti, così come il ragionier Spinelli proprio in relazione alle nuove consegne di denaro. Continua a leggere…..