mercoledì 18 gennaio 2017

Inter, 5 conferme di coppa: Gagliardini è reale, in Gabigol c'è fede

Dopo il passaggio del turno in coppa si segnalano anche la crescita di Murillo, un centrocampo che pressa e recupera palla alto, un Joao Mario "pesante"
L'andamento del match è stato altalenante, la rimonta subita non è stata ben digerita dal tecnico, il passaggio del turno cancella tutto. La gara di Coppa Italia dell'Inter, poi, ha dato anche altri segnali positivi, in vista della seconda parte della stagione.
GAGLIARDINI VERTICALE — La prima "good news" è una conferma: su Gagliardini il club nerazzurro ha visto giusto. Nonostante abbia poco più di una decina di partite in Serie A, il centrocampista ex Atalanta gioca a San Siro come se non avesse mai fatto altro da un lustro. A volte a una "prima" incoraggiante come quella col Chievo segue una flessione alla seconda. Non è stato così per il "Gaglia", che ha mostrato anche doti di verticalizzazione che possono sopperire alla mancanza di un regista vero nella rosa nerazzurra. Ha margini per crescere anche in fase "creazione". Continua a leggere…..