mercoledì 18 gennaio 2017

La scomparsa improvvisa del senatore Angelo Muzio, vicepresidente della Provincia e sindaco di Frassineto

Frassineto | 17/01/2017
 Lutto nel mondo della politica provinciale e nazionale. Si è spento questa mattina, nella sua casa, a Frassineto, il senatore Angelo Muzio, attuale vicepresidente della Provincia e sindaco di Frassineto. Aveva 57 anni (ne avrebbe compiuti 58 il 3 maggio), , a stroncarlo un malore. Dopo l'attività sindacale alla Camera del Lavoro, l'impegno in politica: parlamentare per tre legislature con Rifondazione Comunista, nel 1992, 1994 e 1996, anche con il ruolo di Questore della Camera. nel 2001 era stato eletto senatore, con L'Ulivo. Due mandati da sindaco di Frassineto, poi vicesindaco e, bel 2014 eletto di nuovo alla guida del suo paese. Vicepresidente della Provincia, fino a poche settimane fa anche segretario della sezione casalese del Pd. Molto legato al territorio, ieri era a Torino, insieme al sindaco di Casale, Titti Palazzetti, al tavolo per la vertenza della Mondial. Moltissime le attestazione dal mondo politico e dalla società civile. "«L’improvvisa scomparsa del senatore Angelo Muzio mi addolora profondamente perché la comunità perde con lui un rappresentante istituzionale di altissimo profilo e io personalmente perdo un amico con cui ho condiviso diversi anni della mia esperienza politica a servizio del nostro territorio locale - così scrive Maria Rita Rossa, presidente della Provincia - Angelo Muzio amava l’infinità degli ideali e aveva certamente una visione alta, ma allo stesso tempo apprezzava le cose semplici, altrettanto profonde e belle. Sapeva ascoltare le persone da politico consapevole e mai superficiale e, nel saper prendere le decisioni, non ha mai dimenticato la caratteristica distintiva del suo essere: un uomo dalla grande umanità e dal cuore generoso"