martedì 24 gennaio 2017

M5S, Grillo avvisa i parlamentari: “Chi non condivide la linea politica se ne vada”

Il leader del M5S: solo interviste concordate, non si fanno sconti
«I portavoce eletti del Movimento 5 Stelle hanno un compito ben definito: dedicarsi al compimento del programma. Il programma per le prossime elezioni non sarà definito dai parlamentari ma dagli iscritti. Chi non sarà d’accordo potrà perseguire il suo programma in un’altra forza politica». Lo scrive, in un post sul blog il leader del M5S Beppe Grillo, che sottolinea come tutte le «uscite comunicative» dei parlamentari vadano concordate con i responsabili comunicazione: «Non si fanno sconti a nessuno». «I responsabili della comunicazione del Movimento 5 Stelle sono Ilaria Loquenzi, Rocco Casalino e Cristina Belotti, rispettivamente alla Camera, al Senato e in Parlamento Europeo, che si coordinano con Beppe Grillo e Davide Casaleggio. Tutte le uscite comunicative dei portavoce (partecipazioni a eventi, interviste alla tv, interviste ai giornali, post sui social network riguardanti l’azione politica del Movimento 5 Stelle e simili) devono essere concordate assieme a loro. Altrimenti si rischia di cadere nelle trappole giornalistiche o di danneggiare l’immagine del Movimento 5 Stelle con uscite goffe e maldestre. Chi danneggia l’immagine del Movimento 5 Stelle può incorrere nelle sanzioni definite dal Regolamento: richiami e sospensioni», spiega Grillo nel post che arriva nel giorno in cui, in un’intervista al Corsera, Roberto Fico ha sottolineato come i pentastellati non siano «né trumpiani né salviniani». Continua  leggere…