martedì 31 gennaio 2017

Manca per un numero la sestina vincente e rischia di sbancare (82,1 milioni di euro) il Superenalotto

Nell’estrazione del 28 gennaio, in una tabaccheria di Ovada, un giocatore ha messo a segno un cinque da 30 mila euro. Altra vincita di pari valore a Torino
L’ultimo «sei» al Superenalotto, in provincia e in Piemonte, è datato 7 gennaio 2011, quando un fortunato vincitore sbancò il jackpot di 13,5 milioni di euro a Castellazzo.  Nell’estrazione del 28 gennaio, però, si è di nuovo sfiorata l’impresa a Ovada, visto che nella tabaccheria di corso Cavour 15, all’ingresso della città, un giocatore ha messo a segno il «cinque», portandosi a casa 30 mila euro e mancando per un solo numero la sestina vincente, del valore di 82,1 milioni.  Un altro «cinque», sempre da 30 mila euro, è stato realizzato anche a Torino.