giovedì 19 gennaio 2017

Morto Mario Poltronieri, la voce della Formula 1 di una volta

Storico telecronista dei gran premi di auto e di moto, si è spento a 87 anni a Milano. Ex pilota, in Rai dal 1971, con uno stile professionale e signorile ha raccontato per anni i motori agli italiani
Erano anni in cui evento sportivo e voce in tv erano inscindibili. Inimmaginabili l’uno senza l’altra. Te lo confermava, anno dopo anno, la signorina buonasera fin dall’annuncio. Partita della nazionale di calcio? Telecronaca di Nando Martellini. Gran Premio di Formula 1? Telecronaca di Mario Poltronieri. Poi nello stesso annuncio veniva il regista, ma quello poteva cambiare. La voce no. Era una garanzia. Ecco, nei ricordi di generazioni di italiani – almeno quelli meno giovani - la voce della Formula 1 era lui: Mario Poltronieri, morto oggi nella sua casa di Milano a 87 anni.
EX PILOTA — Telecronache pacate, dal ritmo che ai ragazzi di oggi sembrerebbero persino un po’ inverosimili nella loro lentezza. Cliccare qui sopra per credere e rivedere l'incredibile duello Villeneuve-Arnoux, Digione 1979: un telecronista di oggi si sarebbe strappato corde vocali e coronarie. Lui era capace di un tranquillo entusiasmo che non esiste più. Telecronache forse rassicuranti, certamente puntuali. Professionali. Anche perché era stato lui stesso pilota. Poltronieri deteneva record sul circuito di Monza. Aveva corso con i migliori degli Anni Sessanta. Continua a leggere…..