domenica 29 gennaio 2017

’Ndrangheta, arrestato il boss latitante Antonino Pesce

Arrestato nelle prime ore della mattina a Gioia Tauro Antonino Pesce, il boss latitante dell’omonima cosca di `ndrangheta. Pesce, 34 anni, è stato arrestato dai Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Reggio Calabria insieme a quelli della locale Compagnia Carabinieri e da militari dello Squadrone Cacciatori Calabria, per i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso e traffico internazionale di sostanze stupefacenti.  Latitante dal luglio 2016 quando si era sottratto ad un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria nell’ambito dell’operazione denominata «Vulcano», Pesce è stato individuato all’interno di un’abitazione nella zona marina del comune della piana, al termine di minuziosa attività d’indagine condotta dalla Stazione Carabinieri di Gioia Tauro, supportata dalla Compagnia, insieme al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia. In particolare si è riuscito ad individuare la presenza del latitante nell’abitazione dove si era recato verosimilmente per incontrare la compagna ed i figli.  Contnua a leggere……