mercoledì 11 gennaio 2017

NOSTALGIA, Miriam Maria Santucci autrice


NOSTALGIA
di Miriam Maria Santucci
Sono tornata a sedermi sulla siepe
dietro il muro della vecchia fonte.
L'acqua non sgorga più da lungo tempo
e i rovi s'intrecciano e fanno capanna.
Io ci sto sotto rannicchiata a pensare...
L'acqua sgorgava,
quando venivo qui,
e i rovi erano più radi,
e tu c'eri ancora.
Ora non esisti più
ed io sono tornata a sedermi sulla siepe.
Qui, dove annullavo ogni immagine,
sono venuta a cercarti...
Ma i rovi s'intrecciano intorno a me
e graffiano le mie carni,
e l'acqua non sgorga più,
da lungo tempo...

(1969)
Poesia tratta dalla raccolta "Le Impronte della Vita".
© Copyright 2015 - Miriam Maria Santucci