martedì 17 gennaio 2017

Ranieri: "Juve squadra da battere ma la prenderanno. Il Leicester? Salviamoci"

Il tecnico campione d'Inghilterra: "I bianconeri fanno da punto di riferimento, ma mi sembra che le squadre dietro piano piano arriveranno, è il calcio"
"La Juventus è la squadra da battere, però mi sembra che dietro ci siano squadre che piano piano la prenderanno perché è lo sport, il calcio. Chi sta davanti fa da punto di riferimento e le altre arriveranno". Claudio Ranieri, tecnico del Leicester campione d'Inghilterra in carica, dice la sua sul campionato di A a margine della cerimonia della "Hall of fame" della Figc oggi a Palazzo Vecchio a Firenze. "La società bianconera è strutturata in maniera importante, è bella, quadrata - ha aggiunto il tecnico -: ognuno è al suo posto, sanno quello che devono fare, programmano il futuro, per cui credo sia importante vedere anche come loro lavorano, non solo la squadra in campo".
FORZA CONTE — Ranieri in Premier League tifa per un altro italiano, Antonio Conte: "Non so se il Chelsea succederà al mio Leicester. Auguro ad Antonio tutto il bene, è arrivato senza i grandi clamori del pronostico però adesso sta facendo vedere che la scuola italiana è importante, gli auguro di cuore di vincere la Premier. Noi del Leicester sapevamo che quello passato è stato un anno incredibile, riconosciuto in tutto il mondo, il Chelsea sta facendo un buonissimo campionato, dietro ci sono delle grandi potenze e mi auguro da tifoso italiano e del Chelsea, perché sono stato loro allenatore per quattro anni, che possa raggiungere l'obiettivo. Allegri in Premier? La stampa spinge molto per questa soluzione, appena c'è una mezza partita ci sono queste voci. L'Italia è apprezzata da tutti, mi auguro che venga in Inghilterra. Tanti anni fa nessuno andava all'estero, poi hanno iniziato Trapattoni e Capello, io sono stato il terzo. Noi italiani possiamo diventare cittadini europei e ora che ci si è allargati in Cina, possiamo diventare cittadini mondiali". Continua a leggere