martedì 17 gennaio 2017

Rapporto ISTAT sull’integrazione scolastica: gli alunni con disabilità sono in costante crescita

Nell’anno scolastico 2015/16 gli alunni con disabilità sono stati 156 mila tra scuola primaria e secondaria di primo gradoA fine 2016 l’ISTAT ha comunicato alcuni dati importanti riguardanti gli alunni con disabilità delle scuole primarie e secondarie di primo grado, contenuti  nel consueto Rapporto sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità. In esso è risultato che nell’anno 2015-2016 gli alunni con disabilità nella Scuola Primaria sono stati oltre 88 mila e nella Scuola Secondaria di I Grado oltre 67 mila. Più di 82 mila sono stati invece gli insegnanti di sostegno. L’8% delle famiglie nella primaria e il 5% nella secondaria ha presentato ricorso per ottenere l’aumento delle ore.
NUMERO DI ALUNNI DISABILI IN COSTANTE CRESCITA – I dati presentati mostrano che il numero degli alunni con disabilità è in costante crescita rispetto al passato, raggiungendo il 3-4% del totale degli alunni. La percentuale è quasi raddoppiata nel corso di circa quindici anni. I maschi rappresentano più del 65% degli alunni con disabilità in entrambi gli ordini scolastici.
DISTRIBUZIONE TERRITORIALE – Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, la percentuale più elevata si riscontra in Abruzzo e in Sicilia per la primaria (3,6%) e ancora in Abruzzo per la secondaria di primo grado (4,8%), mentre la percentuale minore si registra in Basilicata (il 2,3% degli alunni della scuola primaria e 2,7% di quelli della scuola secondaria di primo grado).
DISABILITÀ E AUTONOMIA – Nella scuola primaria il 7,8% degli alunni con disabilità non è autonomo in nessuna attività ed oltre il 20% non lo è in almeno una di esse. Nelle scuole secondarie di primo grado le percentuali sono rispettivamente del 14,8% e del 5,8%. Nelle scuole primarie circa il 13% degli alunni con disabilità non è autonomo negli spostamenti all’interno dell’edificio scolastico, percentuale che scende all’11,6% nella scuola secondaria di primo grado. Nella scuola primaria quasi il 10% degli alunni con disabilità non è autonomo nel mangiare e ciò riguarda anche il 6,5% degli alunni disabili della scuola secondaria di primo grado. Molti sono inoltre i bambini ed i ragazzi che non hanno raggiunto l’autonomia dell’uso dei servizi igienici: oltre il 19% nella scuola primaria e oltre i 13% nella scuola secondaria di primo grado. Le percentuali degli alunni che mostrano maggiori difficoltà nel raggiungimento dell’autonomia nelle diverse attività sono state registrate al sud. Continua a leggere….