venerdì 13 gennaio 2017

Salvini: «Berlusconi? Inciucia, alleanza impossibile»

Berlusconi? Oggi siamo lontanissimi. Parla bene di Prodi, di Renzi e Gentiloni, vota il salvabanche, 20 miliardi regalati. Non è il Berlusconi che ricordavo, quello che inciucia». Lo ha detto Matteo Salvini, segretario della Lega, a La Zanzara su Radio 24.«A livello locale- dice Salvini- le cose con Forza Italia le facciamo. Ma a livello nazionale non possiamo riproporre agli italiani una cosa che non siamo riusciti a fare 20 anni fa, perchè ci riderebbero dietro. Se Berlusconi non condivide il nostro programma per uscire dall'euro, controllare la moneta e i confini, un'alleanza è impossibile». Per ora vi unisce solo il Milan, chiede l'intervistatore, «Sì, anche se non si capisce di chi è. Se cinese, thailandese, eschimese, finlandese, boh».«Con gli immigrati che arrivano in Italia è in corso una sostituzione etnica vera e propria», sostiene il leader della Lega Nord durante l’intervista alla Zanzara. «Ma che fare con quelli che arrivano?», chiedono i conduttori. «Bisogna salvare chiunque in mezzo al mare, ma poi riportarlo indietro. Bisogna scaricarli sulle spiagge, con una bella pacca sulla spalla, un sacchetto di noccioline e un gelato», risponde Salvini che poi se la prende con il prefetto Morcone che a suo avviso «fa rima con barcone». «Morcone dovrebbe dimettersi - aggiunge - uno che governa l'immigrazione in tutta Italia, si candidò col Pd a Napoli e fortunatamente fu trombato e ora vorrebbe imporre a sindaci e cittadini la quota minima di immigrati è uno che dovrebbe prendere il primo barcone ed essere spedito dall'altra parte del Mediterraneo» sostiene Salvini. «Ma come ti permetti di imporre? - dice - non possiamo ospitare tutta l'Africa in Italia. Lui aiuta i delinquenti e favorisce l'immigrazione clandestina. Invece di tutelare l'ordine pubblico si preoccupa di spalmare casini in giro per l'Italia, dovrebbe cambiare mestiere».«Non è uno scandalo se i francesi comprano Mediaset» aggiunge poi il leader leghista. «Sono stati scandalosi altri gioielli italiani svenduti. Quei quattrini a Berlusconi potrebbero far comodo. Poste Italiane, piuttosto che Eni, Finmeccanica devono invece rimanere italiane». «Certo - aggiunge Salvini - l'informazione preferirei che rimanesse in mani italiane, se però l'informazione è quella della Rai preferirei la comprassero i francesi. Facciamo un appello a francesi, inglesi, russi, uno compri Rai1, l'altro Rai2, Rai3, RaiNews».Il leader della Lega Nord parla anche di altro. Sul rapper “swag” e personaggio del web Bello Figo, autore di alcuni ironici brani che prendono in giro gli stereotipi razzisti, «lo manderei a raccogliere il cotone. E anche i pomodori, le arachidi e le banane» dice a Radio 24. Ma Salvini, dichiaratamente “trumpista”, ne ha anche per i tre tenori del Volo. «Il Volo? Quando ho letto che loro e Bocelli hanno detto di no a Trump ho provato una profonda tristezza. Sono tre sfigatelli. Comunque ognuno fa quello che vuole. La musica non ha colore politico, sarebbe stato bello avessero cantato a prescindere. Ma sono tre fessacchiotti, dai».