venerdì 13 gennaio 2017

Si chiude l’era Obama: è davvero il caso di rimpiangerlo? Il bilancio della sua presidenza

Dopo otto anni di presidenza, Barack Obama ha lasciato la Casa Bianca ed è tempo di bilanci: è stato davvero il grande presidente che viene celebrato ovunque?
Si è conclusa l’era Obama, ed è tempo di bilanci per capire se è stato davvero il presidente della speranza, come era stato accolto nel 2008 al momento della prima vittoria, o se ha tradito le aspettative degli americani.Con la sua campagna “Yes, We Can”, Barack Obama si è aggiudicato una pagina di storia diventando il primo Presidente degli Stati Uniti afroamericano, il simbolo della speranza di cui gli Stati Uniti avevano bisogno, emblema di una civiltà multiculturale, segno della riscossa per le minoranze etniche e per la popolazione di colore degli States che commossa lo ha applaudito al momento dell’elezione dopo aver cullato il sogno per l’intera campagna elettorale.Obama è stato davvero un buon presidente? A giudicare dagli applausi scroscianti al suo ultimo discorso, i più tenaci sostenitori non hanno di certo cambiato idea, ma molti americani che avevano per ben due volte creduto in lui hanno fatto marcia indietro, come testimonia la recente vittoria del candidato repubblicano Donald Trump. Barack Obama ha disatteso le aspettative di gran parte degli americani, ma non per ideali, perché su quello si è sempre dimostrato molto aperto, quanto alle capacità realizzative, molto ridotte rispetto alle promesse.Eppure nel 2008, al momento della prima elezione, Obama era stato incensato da ogni parte del mondo, da stampa e politica, prima ancora di guadagnarsi dei meriti effettivi: era stato accolto quasi come un messia, presentandosi come il Presidente che avrebbe risollevato gli Stati Uniti dalla crisi e tirato fuori tanti giovani americani dai contingenti di guerra aperti un po’ ovunque. Barack Obama è stato eletto dal mondo come l’anti-Bush, l’anti-guerra e il democratico che avrebbe restituito i diritti sociali agli americani. Non è stato così, o almeno non del tutto.Il primo successo di Barack Obama, dopo l’elezione del 2008, è stato proprio quello di venir considerato l’uomo nuovo della politica internazionale, il salvatore degli Stati Uniti e degli equilibri mondiali, tanto che nel 2009 aveva ricevuto il premio Nobel per la pace dopo neanche dieci mesi effettivi di presidenza. In quegli anni Barack Obama è stato osannato troppe volte in via preventiva, gli americani erano evidentemente soddisfatti e lo avevano confermato nel 2012.Cosa è rimasto quindi di tutte le aspettative con cui è stata accolta la sua amministrazione? Cos’è stato l’Obamacare e in che condizioni Obama ha lasciato gli Stati Uniti? Continua a leggere….