mercoledì 18 gennaio 2017

Turchia, terrorista strage di Capodanno: “Ho ricevuto ordine dalla Siria, volevo colpire Taksim”

Masharipov avrebbe riferito che ha dovuto cambiare il suo obiettivo a causa delle "troppe misure di sicurezza". E così avrebbe deciso di dirigersi verso il club Reina, ma solo dopo aver ricevuto l'ok da un emiro dell'Isis, a Raqqa
L’ordine di compiere la strage sarebbe arrivata direttamente da un emiro dell’Isis a Raqqa, roccaforte siriana dell’organizzazione. È quanto ha confessato, stando al quotidiano turco Hurriyet che cita fonti delle autorità, Abdulkadir Masharipov, militante uzbeko dello Stato Islamico che la notte di Capodanno ha ucciso 39 persone a Istanbul.L’uomo, arrestato lunedì sera, avrebbe riferito che inizialmente voleva eseguire il suo attacco in Piazza Taksim, ma “c’erano troppe misure di sicurezza” e così avrebbe deciso di dirigersi verso il club Reina. “Ho contattato la persona che mi aveva dato l’ordine. Abbiamo deciso che Taksim non era adatta all’attacco e mi ha ordinato di raggiungere un nuovo obiettivo. Ho viaggiato lungo la costa con un taxi e alle 10 di sera il club Reina mi è sembrato adatto”. Masharipov ha spiegato che arrivato sul luogo ha notato che non c’erano “molte misure di sicurezza“. Quindi è “andato a casa” e ha preso l’arma e in seguito ha “attaccato il Reina”. Continua a leggere….