lunedì 30 gennaio 2017

Udinese-Milan 2-1: Thereau-De Paul in rimonta, non basta Bonaventura

L'argentino e il francese ribaltano il vantaggio di Jack, uscito per infortunio come De Sciglio: per Montella è il terzo k.o. di fila tra campionato e Coppa
Flop. Il Milan offre la peggiore prestazione del nuovo anno e perde a Udine. La squadra bianconera diventa la sua bestia nera: sei punti in due scontri diretti e l'esaltazione del Friuli. Montella chiedeva i tre punti, non ne ha preso neppure uno, sono solo cinque quelli conquistati dai rossoneri nelle ultime sei partite alle quali si deve aggiungere l'eliminazione dalla Coppa Italia. Ma rispetto a Torino il passo indietro è evidente. Il Milan non ha una falsa partenza, anzi brucia l'Udinese con Bonaventura, poi non trova più nulla: né il gioco, né la faccia sporca che chiedeva il suo tecnico sempre più immerso nelle sue convinzioni. Locatelli non convince, c'è un'alternativa? Davanti c'è solo fumo e pochissimo arrosto e dopo l'uscita di Bonaventura la squadra perde smalto. La strada per l'Europa è in salita. Mentre il campionato dell'Udinese è soddisfacente. Delneri voleva aggressività e fame: ha avuto un gruppo che ha lottato per 100 minuti (10 di recupero totali), un tridente che si accesso ogni volta che è riuscito a ripartire supportando un Zapata che se fosse stato costretto avrebbe regalato ai suoi una goleada. Invece ci hanno pensato il rinato Thereau, messo in campo per miracolo, e l'argentino De Paul al primo gol in Serie A con la maglia numero 10 che fu di Totò Di Natale. Continua a leggere….