mercoledì 15 febbraio 2017

Appalti e case di riposo, perquisizioni della Finanza

Indagine in Piemonte e Liguria su presunti illeciti nella gestione delle gare bandite da enti pubblici
Sono in corso fin dalle prime luci dell’alba sequestri e perquisizioni della Guardia di Finanza di Vercelli nei confronti di pubbliche amministrazioni, funzionari e dirigenti di aziende private operanti nel settore della gestione delle residenze sanitarie e di case di riposo. Risultano esserci già degli indagati. Al centro delle indagini, coordinate dalla procura di Vercelli, c’è la gestione di vari appalti banditi da enti pubblici operanti sul territorio piemontese e ligure, che sono stati aggiudicati ad una nota società di Vercelli specializzata nelle residenze sanitarie e case di riposo. Le persone sotto indagine hanno pilotato le gare d’appalto per la gestione delle strutture, redigendo bandi di gara “ad hoc”, calibrati sulla ditta che risultava vincitrice. In questo modo altri partecipanti erano tagliati fuori dalla gara d’appalto. I finanzieri stanno acquisendo materiale di diversa natura, tra cui contratti di servizio, di lavori e forniture, per verificare se sono stati rispettati i principi di trasparenza e correttezza nelle procedure di gara. Le attività dei finanzieri interessano le città di Vercelli, Alessandria, Valenza, Casale Monferrato, Torino, Asti, Genova, Cossato e Savona.