giovedì 2 febbraio 2017

Cattivo a tempo: il calcio scopre l’espulsione temporanea

Il 3 marzo l’International Football Board vota la riforma, cartellino arancione e fuori per dieci minuti.  Primi test con le formazioni giovanili
I templari delle regole si sono scatenati, prima qualsiasi tentativo di modificare le leggi del calcio era un attentato al gioco, ora a ogni incontro degli otto membri dell’International Football Board c’è una novità.  L’ultima, da approvare nella riunione di inizio marzo, si chiama sospensione a tempo. Di fatto un cartellino arancione che potrebbe però sostituire il giallo: più grave di un’ammonizione e più clemente di un rosso. Ma prima di perderci nella tavolozza attendiamo: sulla gradazione c’è ancora molto da discutere. E il colore non è mai un dettaglio. Continua a leggere…..