venerdì 24 febbraio 2017

Europa League, Fiorentina-Borussia Mönchengladbach 2-4

Dopo l'1-0 dell'andata, Kalinic e Borja arrotondano il vantaggio dopo 28'. Invece di gestire, la squadra di Sousa scompare: Stindl fa tripletta, poker di Christensen. Gladbach agli ottavi
La Fiorentina si butta via nel modo più incredibile perdendo partita e qualificazione quando tutto sembrava scorrere nel binario corretto. Non è bastata la vittoria in trasferta (1-0) ed il doppio vantaggio al Franchi dopo 28' per arrivare agli ottavi di finale di Europa League. Una tripletta di Stindl, ma soprattutto un blackout inspiegabile fanno crollare il castello gigliato in sedici minuti effettivi di gioco tra il primo tempo e l'inizio del secondo. Avanti quindi va il Monchengladbach che passa al Franchi 4-2.
A TRAZIONE OFFENSIVA — Tutto confermato fra i viola. Kalinic unica punta con Borja Valero e Bernardeschi a supporto. Sulle fasce agiscono Maxi Olivera e Chiesa. Nel Borussia Raffael è recuperato ma va in panchina. Davanti agiscono Stindl e Hazard. I tedeschi partono fortissimo e dopo 4' Hofmann prova a calciare dal limite, Tatarusanu blocca. Poi tocca a Gonzalo salvare due volte in un minuto a centro area con gli ospiti bravi ad arrivare con continuità al cross. Al 7' proprio da un traversone nasce un colpo di testa di Vestergaard che colpisce il palo a portiere battuto. Al 12' la Fiorentina mette la testa fuori dal guscio, Chiesa però spara altissimo. Continua a leggere…….