lunedì 13 febbraio 2017

La Ue all'Italia: "Bene impegni sui conti pubblici". Rivista al rialzo la crescita 2018

La Commissione indica in banche e politica i rischi maggiori per quella che resta la peggiore (in termini di crescita) delle economie dell'Eurozona
MILANO - "La Commissione prende nota positivamente del pubblico impegno preso dal governo di adottare misure di bilancio aggiuntive pari allo 0,2% del Pil entro il mese di aprile 2017". E' il giudizio di Bruxelles sulla manovra di correzione dei conti pubblici italiani che il governo Gentiloni deve dettagliare nei prossimi giorni. Un parere che accompagna le previsioni economiche sull'Europa e sui principali Paesi membri. Per l'Italia, la Commissione prevede ora una crescita dello 0,9% del Pil nel corso del 2017, in linea con quanto messo in conto in autunno, mentre per il 2018 c'è un leggero miglioramento al +1,1%.Numeri che vengono sciorinati a Bruxelles mentre scatta il conto alla rovescia perché il governo italiano dettagli all'Unione come intende intervenire per correggere i conti pubblici di 3,4 miliardi. Alla richiesta Ue il governo ha dato una risposta a inizio mese, ma con contorni ancora troppo vaghi per gli sceriffi economici dell'Ue. Infatti, il presidente Juncker e il responsabile agli Affari economici, Pierre Moscovici sono in pressing per avere già qualche passo concreto entro il 22 febbraio, prima che venga pubblicato il rapporto ad hoc sul debito italiano che potrebbe fare da antipasto a una procedura d'infrazione per la sua mancata riduzione. Continua a leggere……