giovedì 9 febbraio 2017

Merkel: "No a club esclusivi in Ue preclusi ad altri "

La cancelliera in visita a Varsavia
 "Per la Polonia è molto importante che le relazioni internazionali vengano rafforzate, e che gli Stati dell'Ue abbiano la sensazione di essere trattati allo stesso modo, e che costruiamo una unità. Questa è la richiesta della Polonia", ha detto la premier polacca Beata Szydl
07 febbraio 2017
 "Non devono esserci club esclusivi, in cui altri stati membri non possano entrare". Lo ha detto Angela Merkel, tornando sul concetto di "Europa a diverse velocità" e ricordando che le diverse velocita già esistono in Europa.  "È importante che a ogni stato membro sia lasciata aperta la possibilità di collaborare in un nuovo campo", ha spiegato Merkel. "Magari uno Stato dice, 'non voglio adesso'. Ma non deve esser possibile che si creino dei club esclusivi, in cui altri non possano entrare. Questa deve essere la base della nostra collaborazione", ha continuato la cancelliera, in conferenza stampa a Varsavia. "Se uno Stato dice 'non voglio ancora venire là', questo deve essere possibile", ha aggiunto. E meccanismi del genere esistono nei trattati, ha concluso.
Premier Polonia: Stati siano trattati in modo uguale
 "Per la Polonia è molto importante che le relazioni internazionali vengano rafforzate, e che gli Stati dell'Ue abbiano la sensazione di essere trattati allo stesso modo, e che costruiamo una unità. Questa è la richiesta della Polonia". Lo ha detto la premier polacca Beata Szydlo, in conferenza stampa con Angela Merkel a Varsavia.  "Come tedeschi ed europei, abbiamo un interesse innato in buone relazioni transatlantiche sulla base dei nostri valori comuni", ha detto  la cancelliera tedesca Merkel. Continua a leggere……