venerdì 24 febbraio 2017

Mosul, forze irachene si riprendono l'aeroporto

Le forze di sicurezza irachene hanno ripreso il controllo dell'aeroporto di Mosul, la città del nord dell'Iraq finita nel 2014 in mano al gruppo di al-Baghdadi. L'offensiva era stata lanciata via aerea dalla coalizione guidata dagli Usa
L'esercito iracheno ha messo a segno un colpo molto importante contro il sedicente Stato islamico, riconquistando l'aeroporto di Mosul.L'offensiva per liberare la città dalle bandiere nere (che la controllano dal 2014) è partita a ottobre scorso. Dopo uno stallo di alcune settimane è ripartita lo scorso 19 febbraio: l'avanzata, dopo lo scalo aereo e la base di al Ghazlani, nella periferia sud-ovest di Mosul, permetterà di lanciare altre operazioni verso ovest, dove si annidano migliaia di combattenti Isis.Quattro soldati delle forze anti-terrorismo irachene sono morti e altri tre sono rimasti feriti dopo un attacco con i razzi Katyusha lanciato dai miliziani dell'Isis contro l'aeroporto di Mosul. Il generale di brigata Bahnam Mohammad al-Kazimi, uno dei comandanti che all'alba hanno guidato l'operazione per la riconquista dello scalo, ha confermato che le forze governative ora hanno il "controllo totale" dell'aeroporto che, tuttavia, deve ancora essere "ripulito" da eventuali ordigni e da possibili jihadisti ancora nascosti all'interno.