martedì 28 febbraio 2017

Ranieri, ovazione alla cena a Leicester. E una signora fa 300 miglia per lui

I tifosi del club campione d'Inghilterra stanno mostrando tutto l'affetto al tecnico italiano esonerato: "Eravamo i più amati, ora siamo i più odiati"
Lo hanno lasciato cenare in pace insieme al suo staff, ancora increduli su quello che era successo appena 24 ore prima. Quando però Claudio Ranieri si è alzato dal tavolo per uscire dal ristorante, l'applauso degli altri clienti del Sapori è partito spontaneo, per una meritatissima standing ovation all'uomo che ha regalato al Leicester molto più che una favola, sebbene gli ultimi eventi l'abbiano trasformata in una farsa. "È successo venerdì sera - ha raccontato al Sun Luigi Riccardi, che gestisce il locale italiano di Anstey insieme con Andrea Scarpati - ed è stato un momento davvero emozionante. Quello che Ranieri ha fatto per la comunità di Leicester è stato enorme e credo che nessuno potrà mai dimenticarlo, ma sfortunatamente nel calcio hanno la memoria corta". A differenza invece dei tifosi che da quando giovedì scorso la dirigenza thailandese ha dato il benservito al tecnico dopo 18 incredibili mesi, non perdono occasione per rendere omaggio a Ranieri e attaccare, al contempo, coloro che ritengono i responsabili unici della sua cacciata, ovvero i giocatori. "Andrebbero presi e fustigati tutti - ha ammesso senza tanti giri di parole la signora Sandra Fixter durante una diretta della BBC- e andrebbe insegnato loro come si gioca, perché in alcune partite non si sono nemmeno spettinati. Sono davvero disgustata per il modo in cui è stato mandato via Claudio". Continua a leggere…..