martedì 21 marzo 2017

Closing Milan, 100 milioni di domande. Se non arriva la caparra affare a rischio

Mercoledì e giovedì giornate chiave per il versamento dell'ultima parte di caparra. Le difficoltà di Ses sono risapute e Berlusconi è stato segnalato infastidito
Questa volta è davvero uno snodo cruciale per il closing del Milan. Sono giorni bollenti, in attesa che Sino-Europe Sports versi la terza caparra di 100 milioni. Fininvest non ha dato ultimatum, ma attende entro la settimana (l'attenzione è rivolta in particolar modo alle giornate di mercoledì e giovedì) il versamento di quest'ultima. Dopo di che, firme sul contratto rivisto e aggiornato e ufficializzazione della proroga con vista closing sul 7 aprile.
SE IL DENARO NON ARRIVA... — Anche ieri i rispettivi advisor hanno lavorato in stretto contatto ma, sebbene nessuno lo confermi apertamente, la sensazione è che se il denaro non arrivasse nemmeno questa settimana l'affare sarebbe a serio rischio. Anche perché Berlusconi negli ultimi giorni è stato segnalato nuovamente infastidito per le tempistiche giudicate eccessive. Ma soprattutto perché senza firme Fininvest e Ses ora come ora stanno continuando il viaggio su uno stesso treno da cui la holding di via Paleocapa potrebbe decidere di scendere quando vuole. Il famoso gentlemen's agreement, il patto fra gentiluomini che ha permesso alle controparti di tenere in piedi l'affare semplicemente sulla base di un accordo verbale. Continua a leggere……